Benedetti Magazine

Designer Famosi: Paola Antonelli, un'Italiana alla Guida del Moma

Definita dal NY Times una mente rivoluzionaria, Paola Antonelli è tra i designer famosi più incisivi e innovativi al mondo.

Paola Antonelli è nata a Sassari nel 1963, dopo essersi laureata al politecnico di Milano collabora con Domus e Abitare, fino a quando, nel 1994, rispondendo ad un annuncio su un giornale, viene assunta al Moma dove inizia il suo percorso che la porterà ad essere Associate Curator, Curator nel 2000 e venendo infine nominata Senior Curator e Direttore della Ricerca e Sviluppo nel 2007.

Il Time qualche anno fa l’ha inserita in un’élite di cervelli visionari. Il New York Times ha etichettato la sua mostra dedicata alla Elastic Mind definendola rivoluzionaria, questa è Paola Antonelli, una donna italiana che ha esposto la chiocciola di Internet (@), il videogioco Pacman accanto ai quadri di Picasso e alle sedie Tonet, anche se, a onor del vero, non sono proprio accanto ma a due piani di differenza, come sottolinea lei stessa.

Per vivere in questo tempo fatto di cambiamenti repentini, novità accelerate e multidimensioni niente è più adatto di una mente elastica e aperta, quella di Paola Antonelli è sicuramente anche ben allenata.

E’ riuscita a cogliere il cambiamento dei musei, degli eventi culturali e dell’arte e a capire che al museo non si viene più solo per vedere il capolavoro di un grande maestro, certo si viene anche per questo, ma i visitatori vogliono a loro volta fare arte, magari partecipando a una performance oppure giocando con Pacman.

Dall’Italia si è portata dietro la dimestichezza col design, noi italiani mastichiamo design, a Milano è una cosa normale e a New York è una rarità. Non è insolito trovare tra i vecchi oggetti dei nonni una lampada di Castiglioni o di Gae Aulenti.

Anche per questo torna spesso in Italia ma soprattuto per trovare nuovi stimoli e scoprire talenti al Salone Satellite perchè, come lei stessa sotiene, l’Italia è la patria del design ma purtroppo nel Bel Paese la cultura e l’arte sono enzimi che agiscono con lentezza, sono entità che producono effetti soltanto con il tempo. Anche se, come sempre e per fortuna, molte sono le eccezioni e la stessa Paola Antonelli è tra le più rappresentative.

Photocredit: Moma

Articoli in Evidenza

Un compleanno ben riuscito!
1968-2018, 50 anni Mobilificio Benedetti
Qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio, qualcosa di prestato...